Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘San Francesco’

Ma laddove in una corte ci sono un solo re e cento cortigiani, in questa storia c’è un unico cortigiano, che si muove tra centinaia di re. Perché lui trattava tutta la massa degli uomini come una massa di re. E questo era l’unico modo di comportarsi che potesse attrarre la parte dell’uomo a cui lui voleva rivolgersi. Non poteva essere fatto offrendo oro o pane; perché come dice il proverbio ogni gaudente può gettarli con larghezza per puro disprezzo. E non può essere ottenuto concedendo tempo e attenzione: perché ogni filantropo o benevolo burocrate è capace di farlo con un disprezzo ancora più freddo e orribile nel proprio cuore. Nessun piano o riforma efficiente  restituirà a un uomo a pezzi il rispetto per sé stesso o il senso di parlare da pari a pari.

 

Ho già detto che San Francesco volutamente non confondeva gli alberi col bosco. E’ ancora più vero che volutamente non confondeva gli uomini con la folla. Cosa distingue questo democratico altamente genuino da ogni semplice demagogo è che non ingannava mai né si faceva ingannare  dall’illusione della massa. Qualsiasi cosa pensasse dei mostri, non vedeva mai di fronte a sé una bestia dalle tante teste. Vedeva solo l’immagine di Dio moltiplicata ma mai monotona. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

03/10/2010 – LA STORIA

Balli e canti in strada per scoprire San Francesco

Francescani in piazza Martiri a Reggio Emilia

I frati hanno organizzato anche un Festival contro il calo delle vocazioni
FRANCO GIUBILEI – REGGIO EMILIA

Vivere secondo il Vangelo osservando povertà, castità e obbedienza, predicava Francesco d’Assisi otto secoli fa. E oggi, che la società moderna è più secolarizzata e spaventata che mai, il movimento francescano occupa la piazza principale di Reggio Emilia con lezioni, incontri e spettacoli, secondo la formula-festival che finora eravamo abituati a vedere per filosofia, letteratura e altri eventi culturali.

Lo slogan della tre-giorni suona come una sfida e si porta dietro un bel punto interrogativo: «Fratelli è possibile?», perché non ci sono molte certezze, a cominciare da quanti cercano di capire se se la sentono davvero di seguire le orme del santo Patrono d’Italia – la ricorrenza di San Francesco cade proprio domani, 4 ottobre. (altro…)

Read Full Post »

REGGIO EMILIA

I francescani tornano nelle strade – un Festival tra gioia e religione

Per tre giorni la città si è trasformata in un grande sagrato-palcoscenico. Clarisse e frati, cappuccini e minori tra la gente, veri “giullari di Dio” sulle orme del Poverello di Assisi. “Ci siamo troppo conventualizzati, è ora di andare di nuovo in piazza”

di MICHELE SMARGIASSI

I francescani tornano nelle strade un Festival tra gioia e religione Un momento del Festival

REGGIO EMILIA – Laudato sì per nostra sorella pioggia. I due fraticelli alzano gli occhi al cielo bizzoso: “Ho sentito una goccia, che si fa?”, “Tu comincia a pregare, io cerco un ombrello”. Reggio Emilia per tre giorni è stata un grande sagrato-palcoscenico per la gioia inossidabile e contagiosa dei “giullari di Dio”, dei “pazzi del Signore”. I neri conventuali, i cappuccini col cappuccio, i minori con la corda sul saio marrone, i veli delle clarisse: è il Festival Francescano e quasi tutto accade in piazza, perché quella era la casa del Poverello di Assisi, ed è lì che i suoi “bambini” otto secoli dopo vogliono abitare di nuovo.

LA GALLERIA FOTOGRAFICA 1

“Ci siamo troppo conventualizzati, stavamo diventando dei monaci, è ora di tornare nelle strade”: così frate Giordano Ferri, che un anno fa s’è inventato tutto questo, l’ha collaudato con una “edizione zero” e adesso ha coinvolto tutta la grande Famiglia in questa tre giorni di pace e bene che gira attorno a una domanda “scandalosa”: Fratelli è possibile? (altro…)

Read Full Post »

Anticiperà qualche progetto al concerto di Carpi?
«(…) una lunga canzone nuova dedicata a San Francesco».
A San Francesco?
«Sì. Ho fatto lunghe ricerche su Giotto, i monasteri, e mi ha colpito San Francesco perché tra grandi chiese, grandi affreschi, grandi crocifissi lui portava avanti il solo messaggio di Cristo: amore, amore, amore».
Questa dichiarazione ci ricorda la foto di papa Luciani che volle mettere nel sul album «Wave»…
«Anche lui per me rappresenta il pensiero della religione: essere semplici, puri e vicini alle persone». (….)

Che tipo è invece la Patti Smith fruitrice di cultura?
«Ascolto molta classica. Adoro la lirica: Verdi, Puccini, Wagner. Per la contemporanea ascolto gli amici: i Rem, Sinead O’Connor. Oltre ai miei figli. Leggo anche molta poesia. Ma l’ultimo libro è stato Revolutionary life».
Di cosa parla?
«Della vita di San Francesco».
Ha detto che rock, sesso e politica sono gli ingredienti per una rivoluzione…
«Avevo detto che il rock deve contenere sesso e politica. Ci credo ancora ma ha bisogno anche di poesia e danza».
E la politica di cosa ha bisogno? Cosa ne pensa, ad esempio, di Obama presidente?
«Non sempre sono d’accordo con lui ma Bush aveva fatto talmente tanti danni che non si può cambiare tutto. ma…»
Ma?
«Se vogliamo fare la rivoluzione dobbiamo cambiare tutti».

(altro…)

Read Full Post »

…secondo Tonini ”e’ il documento piu’ di sinistra della storia dell’umanita”’ un documento con una autentica prospettiva e forza rivoluzionaria.

…”la generazione di chi ha oggi 50 anni rischia di passare alla storia per non essere stata in grado di generare una nuova generazione …. E questo perche’ si sente immortale, di non avere una fine.”

Pd: Tonini, Guardare Al ‘Magnificat’ e Avere Il Senso Della Morte

Asca – Sab 27 Set – 16.20

(ASCA) – Roma, 27 set – Il ”Magnificat” forse la piu’ elevata espressione cristiana di spiritualita’ rivolta a Dio, la lode-preghiera pronunciata da Maria dopo l’annunciazione e arrivata a noi con il Vangelo di Luca, e’ stata assunta oggi come riferimento politico-programmatico. Questa proposta, inusuale in un panorama politico povero (poverissimo!) di cultura e tutto orientato banalmente al concreto del quotidiano, in forma abbastanza provocatoria e’ stata fatta dal senatore Giorgio Tonini, responsabile del settore formazione del Pd, intervenuto oggi al convegno di Assisi dei Cristiano Sociali (”I cristiani e le nuove sfide della politica:Democrazia, giustizia, bene comune”). (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: