Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pedofilia’

Il Foglio.it › Archivio › La giornata – 7 luglio 2010

Che cosa c’è dietro gli attacchi alla chiesa belga

La chiesa belga oggi affronta non solamente l’odio di moralisti improvvisati, poco probabili e molto interessati, ma anche la sua profonda crisi, le sue immense colpe

Di fronte ai fatti del Belgio, sorge spontanea almeno una domanda. Perché un magistrato sequestra un’intera conferenza episcopale e fa crivellare le tombe di due cardinali morti e sepolti da tempo? Cerca delle prove, combatte veramente la pedofilia, o vuole altro? La domanda non può essere elusa, a meno di non apparire di una ingenuità sovraumana. Perché chi cerca prove, lo fa con intelligenza, discrezione, e, soprattutto, dove pensa sia possibile trovarle. Il magistrato belga riteneva davvero di entrare in possesso di documenti importanti profanando delle tombe? Se ci credessimo, dovremmo anche prestare fede alla mille barzellette francesi sull’intelligenza dei belgi! Più facile immaginare che la messinscena sia stata ritenuta la più adatta a creare un’immenso rumore mediatico. Come ovviamente è avvenuto.

Se dunque l’interesse era fare un gesto eclatante, affinché esplodesse la polemica, se ne desume che dietro l’ “Operazione Chiesa” (nome di per sé già indicativo) non manchi una buona dose di ideologia, e un fine non dichiarato: mettere di nuovo la Chiesa, tutta, anche i suoi morti, sul banco degli imputati, per farne la colpevole per eccellenza; per farne il luogo per antonomasia della pedofilia. E’ quello che vari poteri stanno da tempo cercando di fare. Eppure le cose sono un po’ più complesse, o, se si mettono da parte i pregiudizi, più semplici. (altro…)

Read Full Post »

Un dolore vero per ridare fiducia

Il leader dei Verdi europei Daniel Cohn-Bendit si è vantato di avere praticato il sesso con i minori – Sartre, la de Beauvoir, Foucault, Jack Lang, firmarono per la depenalizzazione dei rapporti con i giovani

Nessuno si aspetta che il Ministro da cui dipendono i Convitti Nazionali incontri gli «abusati» da qualche insegnante o inserviente, esprimendo «dolore e vergogna». Altrettanto vale per gli armatori di navi, dove la sorte dei minori imbarcati è nota a tutti. Né esprimono pubblica contrizione i responsabili dello sport giovanile, dove spogliatoi e docce attraggono, com’ è risaputo, anche una fauna di adulti ben prevedibile. La pedofilia (o pederastia che sia, il limite di età è incerto e varia a seconda di gusti e culture) è presente da sempre, ovunque ci siano uomini e donne. E, spesso, è presente in modo non clandestino, è addirittura lodata e raccomandata da filosofi, come avvenne nell’ antica Grecia e com’ è avvenuto nel Sessantotto europeo e americano. (altro…)

Read Full Post »

LETTERE AL CARDINALE

Gli attacchi alla Chiesa: c’è bisogno di chiarezza

Pedofilia: è da salutare con favore il fatto che la società esiga che venga fatta piena luce su questi fatti delittuosi

Come era da prevedersi, sono molte le lettere pervenute che toccano il gravissimo problema della pedofilia.

Le parole accorate e veementi di alcune vittime e le espressioni dette dall’autorità ecclesiastica, in particolare dal Papa, e dall’autorità civile richiamano la parola di Gesù: «Guai a colui per cui avvengono gli scandali. È meglio per lui che gli sia messa al collo una macina da mulino e venga gettato nel mare, piuttosto di scandalizzare uno di questi piccoli» (Vangelo secondo Luca 17, 1-2).

Le lettere ricevute parlano del fenomeno della pedofilia in generale, ma soprattutto come tentazione per i preti e come volontà di coprire tutto da parte dei vescovi. Di qui le critiche mosse alla Chiesa e ai suoi rappresentanti e la denuncia del celibato obbligatorio dei preti nella Chiesa latina.

Di fronte a una così aggrovigliata matassa e a tanto clamore dei mezzi di comunicazione pubblica non potremo dire se non alcune poche cose. In ogni modo è da salutare con favore il fatto che la società esiga che venga fatta piena luce su questi fatti delittuosi e che le vittime abbiano il coraggio di denunciare tali crimini secondo verità. Vi sono state infatti denunce poi trovate false. Un caso clamoroso per gli Stati Uniti fu la denuncia al cardinale Bernardin, di Chicago, il quale dimostrò poi la sua innocenza.

Carlo Maria Martini

25 aprile 2010

Read Full Post »

ENIGMA BENEDETTO

di Sandro Magister

È approdato a Malta con la barca della Chiesa in piena burrasca. E si è trovato salvato da un folla straripante e festante. L’enigma del pontificato di Benedetto XVI è anche qui. I suoi 14 viaggi all’estero hanno sempre capovolto le fosche previsioni di ogni vigilia. È avvenuto così anche nei luoghi più ostici. In Turchia nel 2006, negli Stati Uniti e in Francia nel 2008, in Israele e Giordania l’anno dopo. A pranzo con i cardinali il 19 aprile, quinto anniversario della sua elezione a successore di Pietro, il papa ha citato sant’Agostino: “Mi sento pellegrino tra le persecuzioni del mondo e la consolazione di Dio”.

L’enigma di papa Benedetto è che egli è attaccato proprio dove i fatti gli danno ragione. (altro…)

Read Full Post »

I think that objectively your child is less likely to be abused by a Catholic or Anglican priest in the west today than by the members of almost any other profession.

Catholic child abuse in proportion

Many Catholic priests and religious have abused children in their care. But is the church’s record worse than the world’s?

There seems to be no end to the scandals buffeting the Roman Catholic church about the abuse of children; most recently in Germany, where the headmaster a school associated with a choir once run by the pope’s elder brother Georg Ratzinger has been exposed as an abuser. And there is no doubt that a lot of children were damaged for life by priests, and that this was mostly covered up by the hierarchy until recently. But was the Catholic church unfairly singled out? Aren’t all children vulnerable to exploitation, especially when they are poor and unwanted? (altro…)

Read Full Post »

Spare me the Catholic bashing – Tanya Gold’s column about the pope in G2 earlier this week was hateful and wrong

Melanie McDonagh – Friday October 2 2009 – The Guardian

http://www.guardian.co.uk/commentisfree/belief/2009/oct/02/catholic-pope-benedict-tanya-gold

Unlike, say, David Cameron and Gordon Brown, I felt dread at the news that the pope was to visit Britain. Nice to have the chance to see him, obviously, me being a Catholic and him the successor of Peter. But you had to ask, was it worth it for the opportunity it would give the people who just can’t stick Catholicism to get the boot in? The old gibe, that anti-Catholicism is the antisemitism of the left, looked like being given a new lease of life. (altro…)

Read Full Post »

Father Polanski and Orwell – The reactions to Roman Polanski show how easily and deeply we slip into tribalism

Andrew Brown – Wednesday September 30 2009 – guardian.co.uk

There are some people ? Joan Smith, for example ? who think that it is right to punish any man in his forties who feeds a 13-year-old girl drink and drugs before having sex with her. They see nothing extenuating in his career as a film maker. For what it’s worth, I entirely agree with her. But much of the artistic establishment of Europe thinks that the rules should be different for great artists and that Polanski’s services to humanity outweigh any middle-aged indiscretions. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: