Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Pace’

Di fronte alle nuove sfide, il mero aggiornamento delle vecchie categorie di pensiero o il semplice 4soldi68001ricorso a sia pure raffinate tecniche di decisione collettiva non servono alla bisogna. Occorre osare vie diverse: è questo in buona sostanza, l’invito accorato che ci rivolge la Caritas in Veritate.

Tratto dal sito di Luigi Bobba
STEFANO ZAMAGNI: “FRATERNITA’, DONO, RECIPROCITA’ NELLA CARITAS IN VERITATE”.

Uno dei segni eloquenti di questo nostro tempo è quel reiterato appello all’etica che è andato sostituendo, nel corso dell’ultimo quarto di secolo, quell’altrettanto insistente appello alla politica, tipico degli anni ’60 del secolo scorso, secondo cui “tutto era politica”. Ma la convergenza sul primato dell’etica viene a cessare nel momento stesso in cui ci si pone a ragionare di questioni etiche concrete. Come aveva osservato A. Mac Intyre nel suo Dopo la virtù (1982), l’uso apodittico dei principi etici serve solo a porre fine al dialogo etico stesso. Come a dire che la convergenza, nel dibattito pubblico, sul primato dell’etica quasi mai conduce al consenso etico.
E’ questo un punto su cui il magistero di Giovanni Paolo II si è soffermato con insistenza esemplare. Nel suo discorso alle Nazioni Unite del 5 ottobre 1995, il papa aveva insistito sul punto che è possibile intendersi sulle questioni di ordine socio-politico su una base comune condivisa perché “la legge morale universale scritta nel cuore dell’uomo è quella sorte di ‘grammatica’ che serve al mondo per affrontare la discussione circa il suo stesso futuro”. (Cfr. Insegnamenti di Giovanni Paolo II, Vaticano, 1995, p.732). (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Caritas in Veritate – TESTO INTEGRALE SCARICABILE IN PDF DA QUI

…an attempt to synthesize three of the most persistent dichotomies in recent pope1Catholic experience: Personal conversion versus social reform; Pro-life versus peace and justice commitments; Horizontal versus vertical spirituality. (…) The truth and love of Christ … is “the principal resource at the service of the true development of every single person and of all humanity.”

A key to reading Benedict’s social encyclical
By John L Allen Jr – Jul 02, 2009

Italians have a wonderful phrase, chiave di lettura, which literally means a “key to reading.” It refers to some core idea, or perspective, that can help make sense of a complex mass of material. Since Benedict XVI’s long-awaited encyclical on the economy is finally set to appear next Tuesday, it seems a good time to float a possible chiave di lettura for the document, which I can express in one word: synthesis.

Titled Caritas in Veritate (the English title is “Love in Truth,”) the encyclical will be presented Tuesday in a Vatican news conference. I’ll be on hand for it, as well as for Pope Benedict’s meeting with President Barack Obama next Friday. (altro…)

Read Full Post »

Campionato AMA - 2004 - USA

Campionato AMA - 2004 - USA

Un modo originale di dimostrare il proprio dissenso alla guerra in Iraq.

Read Full Post »

Video completo qui

 

Sheryl Crow – God Bless This Mess – Lyrics

Daddy’s in the hallway – Hanging pictures on the wall

Mama’s in the kitchen – Making casseroles for all

My brother came home yesterday – From somewhere far away

He doesn’t look like I remember – He just stares off into space

He must’ve seen some ugly things – He just can’t seem to say

God bless this mess (altro…)

Read Full Post »

Benedetto parla chiaro3

GERUSALEMME – La chiave di lettura delle parole che Benedetto XVI ha rivolto a Israele e ai suoi governanti sta in un passaggio del discorso pronunciato lunedì, primo giorno della visita. Davanti al presidente Peres e al primo ministro Netanyahu, ha spiegato che in ebraico la parola sicurezza, batah, deriva da fiducia. E non si riferisce tanto all’assenza della minaccia quanto al sentimento di calma e di confidenza. (altro…)

Read Full Post »

MIDEAST ISRAEL PALESTINIANS POPE

Benedict rides ‘peace train’ to Nazareth – At center stage, Benedict held hands with a rabbi and a Druze sheikh – May. 14, 2009 By JOHN L. ALLEN JR.

Nazareth ci ricorda il dovere di riconoscere e rispettare dignità e missione concesse da Dio alle donne, come pure i loro particolari carismi e talenti. Sia come madri di famiglia, come una vitale presenza nella forza lavoro e nelle istituzioni della società, sia nella particolare chiamata a seguire il Signore mediante i consigli evangelici di castità, povertà e obbedienza, le donne hanno un ruolo indispensabile nel creare quella “ecologia umana” (cfr Centesimus annus, 39) di cui il mondo, e anche questa terra, hanno così urgente bisogno: un ambiente in cui i bambini imparino ad amare e ad apprezzare gli altri, ad essere onesti e rispettosi verso tutti, a praticare le virtù della misericordia e del perdono.

Qui il resto della Omelia del Monte del Precipizio

Incombente su di noi, mentre siamo qui riuniti questo pomeriggio, è la dura consapevolezza del punto morto a cui sembrano essere giunti i contatti tra Israeliani e Palestinesi – il muro.

In un mondo in cui le frontiere vengono sempre più aperte – al commercio, ai viaggi, alla mobilità della gente, agli scambi culturali – è tragico vedere che vengono tuttora eretti dei muri. Quanto aspiriamo a vedere i frutti del ben più difficile compito di edificare la pace! Quanto ardentemente preghiamo perché finiscano le ostilità che hanno causato l’erezione di questo muro!

Qui il resto del discorso al campo profughi Aida

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: