Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Notre Dame’

In questo articolo si annota come la posizione di Obama sul problema aborto sia implicitamente più Pro Life che Pro Choice, proprio perchè favorevole alla riduzione degli aborti. Non si chiede di ridurre un fenomeno se non lo si giudica negativamente. E’ questa la vera novità nel dibattito USA sul fenomeno. Ed il fatto che sia giunto a questo articolo tramite il National Catholic Register, ovvero l’alter ego conservatore del National Catholic Reporter, la dice lunga su come questo giudizio possa cambiare molto nel dibattito.GR_PR_GodandCountry594

Can Obama Work to Reduce Abortion Demand Without Judging Morality of Abortion?

June 10, 2009 03:46 PM ET | Dan Gilgoff

By Dan Gilgoff, God & Country

As it has met with dozens of abortion-rights supporters and opponents in recent weeks to collect ideas for a “common ground” approach on abortion and related reproductive issues, the Obama administration has emphasized that it intends to avoid influencing women’s decisions about whether or not to have an abortion. (altro…)

Read Full Post »

Sul problema dell’attacco in atto negli USA al diritto di obiezione di coscienza nella sanità, Obama viene chiamato alla coerenza con quanto dichiarato nel suo discorso alla Università Cattolica di Notre Dame.page42_blog_entry417_summary_1

Congressmen Challenge President Obama on Abortion-Conscience Clause Promise

by Steven Ertelt – LifeNews.com Editor – May 19, 2009

Washington, DC (LifeNews.com) — Two prominent pro-life congressmen are challenging President Barack Obama on his recent comments during his Notre Dame graduation speech that he supports a conscience clause. Obama told students he wanted to find common ground on abortion and used the conscience clause as an example.

However, his administration has already proposed overturning a measure President Bush put in place to uphold three conscience laws.

“Let’s honor the conscience of those who disagree with abortion, and draft a sensible conscience clause, and make sure that all of our health care policies are grounded in clear ethics and sound science, as well as respect for the equality of women,” Obama said. (altro…)

Read Full Post »

In questo articolo trovo di nuovo quello che per me è il limite di tanto cattolicesimo democratico. 28261028Quello cioè di essere cronicamente passivo di fronte ad agende politiche dettate da altri, di obiettivi e pratiche che non ha contribuito a determinare, di fronte a cui solo oppone correttivi o mediazioni che sanno terribilmente di battaglie di retroguardia. Inesorabilmente in difesa o in retroguardia da 30 anni in qua. Insomma, mi fa pensare ad una mediazione ad oltranza che non ha più obiettivi propri da raggiungere, ma solo un passato da rimpiangere. Una specie di palla al piede della sinistra individualistico-libertaria, di fronte alla quale non sa opporre una visione alternativa che rinnovi la lotta per la democrazia e la giustizia, non una vitalità di pensiero coerente, ma solo offrire stimatissimi tecnici a piattaforme politiche altrui. In fondo, invece, chi ha condotto la battaglia culturale sulle tematiche della vita è stato costretto a costruire, anche con non credenti, un approccio nuovo che ha ridato vitalità a temi e idee che sembravano vecchi e stantii e ha saputo portare consensi su quei temi, sia che fossero convinti, sia che fossero interessati e costretti per una propria oggettiva capacità di aggregazione. In fondo senza il movimento Pro-Life non ci sarebbe quello che di nuovo ha costruito l’approccio politico di Obama, che di quel movimento deve tenere conto, e solo facendolo ha vinto. E sa che ora ha un conto da pagare. Insomma, solo passando dal catenaccio al contropiede si vincono le partite. Non con gli urli, non con la spocchia e la supponenza, ma con le idee che partono da radici solide e riscoperte nella loro freschezza ed attualità

Obama il cattodem – Domenico Rosati, Europa 19 Maggio 2009
Fanno più notizia i primi fischi raccolti da Barack Obama o il testo del suo discorso alla Notre Dame University nel clima di un contrasto non risolto, né in America né altrove, tra valori non negoziabili e mediazione politica? (altro…)

Read Full Post »

Dal Sole 24 Ore28261028
L`articolo è un ampio stralcio del discorso che il presidente americano ha tenuto domenica scorsa all`Università di Notre Dame nell`Indiana.

Da tenere in considerazione, nella lettura, il fatto che il discorso era rivolto agli studenti – altrimenti alcuni riferimenti non si spiegano (nota mia).

La vostra generazione, giovani laureati dell`Università di Notre Dame, entra nel mondo adulto in un momento di grande rilevanza per la nostra nazione e per il pianeta: uno di quei rari punti di svolta nella storia, dove le dimensioni e la portata delle sfide che ci troviamo ad affrontare ci impongono di fare in modo che il nostro mondo rinnovi la sua promessa. (altro…)

Read Full Post »

Da Avvenire 27/04/2009archdioces_of_philadelphia_crest

«Bene il piano anti-aborti in Usa»
L’arcivescovo di Filadelfia Justin Rigali ha giudicato positivamente la legge presentata dai democratici in Congresso per offrire assistenza alle giovani che scelgono di non abortire (Ap)
Giudizio positivo del cardinale Rigali al progetto democratico per sostenere le donne e ridurre le interruzioni di gravidanza

DA WASHINGTON
I vescovi statunitensi hanno espresso pubblicamente il proprio sostegno ad un piano della maggioranza democratica per ridurre il numero degli aborti e per sostenere le donne in gravidanza. (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: