Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘libertà di coscienza’

Nel Centrodestra i cattolici navigano nell’anonimato, fanno sentire la loro voce solo quando sono in ballo temi bioetici, per zittirsi quando si affrontano questioni altrettanto fondamentali, come il diritto di asilo, di fatto messo in discussione con i respingimenti generalizzati.

Nel Centrosinistra, i cattolici sembrano svolgere un compito più da gregari, per raccogliere voti nell’area moderata degli elettori, che da veri protagonisti. Come una foglia di fico a copertura. Una volta esaurito il loro compito, sono invitati alla “clandestinità”, cui si stanno rassegnando.

POLITICA E MONDO CATTOLICO: DAL CORTEGGIAMENTO AI DURI ATTACCHI

LA CHIESA DEL SILENZIO E IL SILENZIO DEI CATTOLICI – 25 ottobre 2009

Come ha detto in un’intervista monsignor Mogavero: «In altri Paesi si è cominciato a piccole dosi, con le norme antiomofobia e si è arrivati al riconoscimento legale delle unioni omosessuali». (altro…)

Read Full Post »

Pubblicato da Massimo Pandolfi Gio, 10/09/2009 – 11:0604

Denunciati per Eluana, vogliono toglierci la libertà di parola

QUalche giorno fa i carabinieri sono andati a bussare alla porta di uno di voi, cioè di un amico che spesso e volentieri interviene sul blog. Questo amico era intervenuto più volte anche lo scorso febbraio, nel bel mezzo delle mille polemiche che hanno lacerato l’Italia, mentre Eluana Englaro si spegneva a Udine. Questo amico è stato denunicato per diffamazione, presumo dalla famiglia Englaro, tramite i suoi legali. I carabinieri gli hanno notificato l’atto proveniente dalla Procura della Repubblica di Lecco; almeno altre 30 persone, in queste settimane, hanno ricevuto la stessa notifica. Credo che gli avvocati del signor Beppino Englaro siano stati distratti, o forse hanno lavorato male: seguendo il loro parametro, migliaia di italiani, forse milioni, dovevano essere denunciate, altro che 30! Se lo studio legale Campeis ci dà una percentuale sul lavoro di ricerca, siamo pronti a fornire tanti altri nomi per le loro richieste di risarcimento.Scherzi a parte, arriviamo al sodo. Fermo restando che in un Paese libero chiunque può (per fortuna) rivolgersi al’autorità giudiziaria se crede di essere stato diffamato (e a sua volta deve essere pronto a pagarne le conseguenze se i giudici gli daranno torto: mica può finire sempre a tarallucci e vino) mi sembra che la questione sia insieme un po’ assurda e un po’ seria. (altro…)

Read Full Post »

Quali nuovi problemi comportano le nuove richieste di “diritti civili”? Come possono convivere l’affermazione di alcuni nuovi “diritti civili” con il libero esercizio della religione? Il Pew Forum si interroga sul problema e cita, tra gli esempi, un incidente occorso in Europa. Questo che segue è un estratto dall’articolo apparso sul sito di recente:page42_blog_entry417_summary_1
With New Hampshire considering legislation that would make it the sixth state to legalize same-sex marriage, could religious individuals and institutions that oppose gay marriage be required to recognize or even solemnize these unions? Although churches and other religious organizations, including charities and schools, have typically been exempt from state and local laws prohibiting discrimination based on sexual orientation, it remains unclear how these religious institutions might be affected by new laws that require equal treatment for same-sex marriages. Indeed, such concerns prompted New Hampshire Gov. John Lynch (D) to say he would sign legislation legalizing gay marriage in that state only if lawmakers add provisions giving religious organizations the right not to recognize such marriages. (altro…)

Read Full Post »

Corriere della Sera – 27 Aprile 2008pope-385_491121a

Il volume Lezioni, conferenze, incontri: un’analisi del papato

I maestri Il pensiero di Platone e Agostino, fino a John H. Newman
L’elogio di Ratzinger alla «coscienza dell’uomo»
Etica, difesa della vita, libertà: una raccolta di saggi

dal nostro inviato MARIA ANTONIETTA CALABRÒ

Sorprendente Ratzinger. Dignità della persona umana, aborto, eutanasia, leg­gi dello Stato, interventi del magistero della Chiesa: Benedetto XVI spariglia giochi e luoghi comuni. E scrive L’Elogio della coscienza perché «la Verità interroga il cuore ». Il teologo, il cardinale, il Guardiano della Fede, il Papa che più di ogni altro combatte— da oltre mezzo secolo — quella che lui stesso definisce «la dittatura del relativismo» come vera malattia mortale del mondo contemporaneo, nel suo ultimo libro indica un nuovo punto di prospettiva. Andando dritto verso la trincea estrema, quella più fortificata e che sulla carta appare addirittura inespugnabile, di tutti i relativisti. E cioè la coscienza di ciascuno e la sua libertà. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: