Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Giuseppe Dossetti’

Biffi su Dossetti

Read Full Post »

tra filetto apparso su Bologna 7

tra filetto apparso su Bologna 7

Read Full Post »

L’idea di stato che non piaceva a Lefebvre, ma neanche a Dossetti

Su http://www.chiesa è uscito stamane un ampio saggio del professor Martin Rhonheimer che analizza a fondo la svolta copernicana operata dal Concilio Vaticano II quando affermò la libertà di ogni cittadino di praticare la sua religione, anche se “falsa”:

> Chi tradisce la tradizione. La grande disputa

Questa svolta conciliare non è mai stata digerita dalle correnti tradizionaliste.

Ceccanti

Ma “non dovette piacere affatto neanche a don Giuseppe Dossetti”, cioè al grande stratega dell’ala progressista conciliare, ci scrive il professor Stefano Ceccanti.

Ceccanti, ordinario di diritto pubblico all’Università “La Sapienza” di Roma, costituzionalista, senatore del Partito Democratico, è stato presidente nazionale della Federazione Universitaria Cattolica Italiana, FUCI, dal 1985 al 1987.

Ecco il suo commento:

“Il punto difficile da capire è che la dichiarazione conciliare ‘Dignitatis humanae‘ sulla libertà di religione adotta un diverso concetto di Stato, lo limita rispetto all’immunità dalla coercizione.

“La ‘Dignitatis humanae’ è un testo pragmatico di matrice anglosassone. Per questo, oltre che non piacere ai tradizionalisti, non piaceva affatto neanche a don Giuseppe Dossetti, che aveva una visione più forte di Stato. (altro…)

Read Full Post »

Enrico Morini, professore e diacono, commenta il numero a tesi di Micromega sulla Sindone.

__________________________________________________________________________________________

La rivista MicroMega, diretta dal noto intellettuale laico Paolo Flores d’Arcais, ha in questi giorni dedicato un supplemento a «L’inganno della Sindone», con l’apporto di numerosi studiosi di diverse discipline, alcuni dei quali di chiara fama, tutti fortemente critici – come si desume dal titolo – in merito all’autenticità del telo torinese. In qualità di Delegato Regionale per l’Emilia-Romagna del Centro Internazionale di Sindonologia di Torino ho sentito l’esigenza di presentare ai lettori del nostro settimanale diocesano qualche considerazione personale sui contenuti di questa pubblicazione. (altro…)

Read Full Post »

Quarta considerazione. La provocazione della fede allunga l’orizzonte del realismo politico. La Pira profeta di una politica non machiavellica.

Nella sua bella introduzione al volume, Vittorio Peri riporta una illuminante riflessione di Giuseppe Dossetti sul realismo politico di La Pira: per Dossetti, La Pira «non solo non ha diviso il fine dai mezzi o i mezzi dal fine, ma ha sempre fatto coincidere, per quanto stava in lui, i mezzi con il fine soprannaturale, e anzi proprio in questo sta la novità sconvolgente della sua politica: l’avere rovesciato il metodo politico, in politica interna come in politica estera, prendendo sempre posizione contro ogni machiavellismo, fino al punto da essere tacciato come illuso e privo di qualsiasi concretezza e realismo. Al che ribatteva, con la fortezza e la fermezza dei miti e dei disarmati, che il vero realismo e la vera concretezza stanno proprio, alla lunga, nel non cedere alla tentazione del falso realismo machiavellico». (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: