Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Chiesa-Stato’

Get ready to be sued, Minister tells Christians, Equality bill to hurt Catholic Church – Catholic Herald Online.

A government Minister has predicted that the Equality Bill will create a torrent of hostile legal actions against the Church.

Michael Foster, the Minister for Equalities, admitted that the legislation would open the floodgates to a tide of sexual and religious discrimination cases. He advised the Church to start preparing to defend itself in the court from such people as ideological secularists who seek to squeeze religion from the public sphere.

“Both sides [the Church and the secularists] need to be lining up [their lawyers] by now,” he told journalists. “Government is used to the fact that its legislation should be challenged. People feel very strongly about these issues. We can’t do anything about this and we wouldn’t want to.”

He added: “I would like to see the churches being more bold. I would like to see the faith groups stand up and be counted for what they think and to challenge secularism, if that’s what they want to challenge. The secularists should have the right to challenge the Church and if the Church’s argument is good enough – which I believe it is – then the Church should win through.”

Read Full Post »

15 agosto 2009 – Sole – 24 Ore

Più carità per i cattolici più limiti per i laici

di Giuliano Amato

Caro direttore, permettimi una lettera fuori calendario, per gridare a te e ai lettori che io proprio non ce la faccio più. Non ce la faccio più a vivere assediato dai reiterati ritorni di una guerra fra credenti e non credenti, religione e laicità, scienza e fede, che sembra da noi inesauribile. Ma com’è possibile che negli Stati Uniti laicità voglia dire accettazione reciproca secondo gli insegnamenti di John Locke, che in India voglia dire costruire una casa comune per le diverse religioni e le diverse culture come la intendeva il Mahatma Gandhi, mentre da noi ogni occasione è buona perché ci spariamo pallettoni – Chiesa arrogante di qua, bieco illuminismo di là – con moschettoni che da decenni dovrebbero stare soltanto nei musei? (altro…)

Read Full Post »

churchstateseparation1… Questa a me pare la laicità che serve anche a noi, che serve in Italia, e che serve a questo Pd. Provo a delinearla. Essa riconosce nei fatti il pluralismo morale, detto anche etico, che c’è in Italia, come altrove, e rivendica il diritto di tutti di seguire in coscienza le proprie scelte morali, ma se si tratta di elaborare e proporre leggi dello Stato, in Parlamento e nei referendum, riconosce anche a tutti, parlamentari o cittadini, il diritto e dovere di difendere la scelta della loro libera coscienza non delegabile né ai partiti né alla Chiesa, e poi il dovere di accettare il risultato reale delle scelte legislative democratiche. Ognuno ha, e deve avere, la sua morale, ma la legge dello Stato è per definizione uguale per tutti e tutti debbono concorrere liberamente a disegnarla. Ne risulta che la laicità, così intesa, non è un contenuto fisso, ma un metodo, e non può essere intesa, come si fa purtroppo quasi sempre, uguale solo a tutto ciò che si oppone alla dottrina della Chiesa…Se per essere laico lo Stato deve sempre avere leggi che dicano l’opposto di ciò che dice la Chiesa allora abbiamo davvero uno Stato etico, nel senso antireligioso, e non è questo – credo – che si vuole davvero. Stesso discorso per un partito che per principio e su ogni questione etica sostenesse il contrario della Chiesa: sarebbe un partito non laico, ma etico!

L’intervento completo qui: Laicità, Male minore, Pci, Pd: Gianni Gennari alla scuola di Bertinoro

Read Full Post »

Alternative alla laïcité. Per una coscienza meno angusta della cultura europea e della sua dimensione cristiana di Luca Diotallevi

Indice (al link qui sopra il testo in formato pdf):

Massimiliano Robespierre

Massimiliano Robespierre

1. Effetti e dimensioni del ritorno della religione

2. Una comprensione più sofisticata della modernizzazione avanzata

3. Primato della differenziazione per funzioni della società e stato

4. Risorse per far fronte alla crisi della laicità

Read Full Post »

…l’idea “monarchica” di politica, l’idea “monista” di stato e di diritto e l’idea “statalista” di laicità – forse l’idea stessa di laicità – sono facce della stessa medaglia: il mito dello stato moderno. Non è difficile provare a tirare qualche somma pensando al dibattito sui rapporti tra sinistra e movimento cattolico in Italia.

Giorgio Armillei da Landino.it (mie sottolineature):

Il potere politico deve essere organizzato “in modo sussidiario e poliarchico, sia per non ledere la libertà sia per risultare concretamente efficace.” Il suo ruolo deve essere “meglio calibrato” per rafforzare “nuove forme di partecipazione alla politica nazionale e internazionale”, cioè forme di organizzazione politica non statuale. (altro…)

Read Full Post »

Riassunto colloquiale di una relazione tenuta da Luca Diotallevi in occasione degli incontri del Landino 2009:

1. La laicita’ e’ in crisi, ma non innanzitutto per il “ritorno della religione”. Troppo poca roba, al massimo un rallentamento della contrazione delle quantita’ della religione.

2. La laicita’ e’ in crisi perche’ e’ in crisi lo stato (ovvero il progetto di una sovranita’ assoluta della politica su tutto il resto della societa’); del progetto statuale la laicita’ e’ il versante religioso … come l’ostilita’ al mercato e’ quello economico.

3. … ma la crisi della laicita’ non lascia sguarnita la modernita’: perche’ la modernita’ offre per lo meno due modelli di separazione tra poteri politici e poteri religiosi. Uno e’ la laicita’, appunto, e l’altro la religious freedom. Nel primo il muro di separazione tra poteri politici e poteri religiosi passa sulla linea pubblico/privato (in quest’ultimo venendo relegata – se va bene – la religione); nel secondo, il muro passa attraverso lo spazio pubblico, perche’ – poliarchicamente – sia i poteri religiosi che quelli politici (che altri …) sono pubblici. Bye bye State!

4. E la crisi della laicita’ non mette al tappeto neppure la modernita’ europea, dacche’ le radici ed il presente della religious freedom sono in Gran Bretagna, che e’ Europa quanto la Francia.

PS
Ma siamo sicuri che la lacita’ sia fino in fondo modernita’? In un certo senso e’ parte del tentativo, ahime’ a volte riuscito (ai giacobini, ai bolscevichi, ai nazisti, ai fascisti), di ricostituire un ordine sociale mon-archico al posto di quello premoderno (ammesso e non concesso che quello fosse mon-archico).

Read Full Post »

archbishop-in-chapel

Rowan Williams in versione ufficialissima - scorri l'articolo per altre immagini

From The Times
October 27, 2006

A society that does not allow crosses or veils in public is a dangerous one

Rowan Williams

link all’articolo originale

Coming back from a fortnight in China at the beginning of this week, into the middle of what felt like a general panic about the role of religion in society, had a slightly surreal feel to it. The proverbial visitor from Mars might have imagined that the greatest immediate threat to British society was religious war, fomented by “faith schools”, cheered on by thousands of veiled women and the Bishops’ Benches in the House of Lords. Commentators were solemnly asking if it were not time for Britain to become a properly secular society. (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: