Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Carlo Caffarra’

waldo

Personalissimo grazie a Caffarra per la Messa celebrata con le prostitute – senza pubblicità – e quella celebrata coi detenuti – con la dovuta pubblicità.

Annunci

Read Full Post »

Se infatti si afferma il principio che esistono uomini e donne la cui «qualità di vita» rende la loro esistenza indegna di essere vissuta, che senso ha stare loro vicini con l’amore che se ne prende cura, con la tenerezza che condivide la loro umanità devastata?  (…) solo una fede profondamente pensata e vissuta genera una cultura vera; solo una fede quotidianamente praticata potrà tenere viva nella nostra società quella grande tradizione umanistico-cristiana, la cui necessità è riconosciuta anche da non credenti.

Mons. Carlo Caffarra – (C) Avvenire – 15 febbraio 2009

Stemma del Cardinal Caffarra

Stemma del Cardinal Caffarra

Cari fedeli, sento il dovere di inviarvi alcune riflessioni che possano guidarvi in questi giorni, dopo la tragica fine di Eluana Englaro. È come se sentissi voi tutti rivolgermi la domanda del profeta: «Sentinella, quanto resta della notte? (Is 21,11)». Oso pensare e sperare che queste mie riflessioni raggiungano anche uomini e donne non credenti, e pensosi del destino del nostro popolo.

1. La prima cosa da fare è di chiamare cose ed avvenimenti col loro nome: fare chiarezza è la prima necessità nel percorso della vita. (altro…)

Read Full Post »

epulone-lazzaroDa Repubblica-Bologna 31-12-2008
“Caffarra cerca di dare un segnale ma non deve restare isolato” di Valerio Varesi

Stefano Zamagni, economista di fama della nostra università, se la prende con il collega Simon Kuznets, premio Nobel e inventore della famosa curva omonima ben nota a chi si occupa di redditi, ricchezza e prodotto interno lordo.

Professore, ma cosa c´entra la “curva di Kuznets” con l´idea di monsignor Caffarra di istituire una carta di credito prepagata per i poveri?
«C´entra, c´entra? Kuznets diceva che non importava la distribuzione del reddito, ma che quest´ultimo aumentasse. Se cresceva, anche i ceti meno abbienti, alla fine, ne avrebbero beneficiato. Gli esempi della Cina e della Russia, dimostrano che è una teoria fallace. E la situazione di Bologna lo dimostra» (altro…)

Read Full Post »

Con la Resurrezione, che sancisce la morte della morte, la speranza diventa la condizione specifica e naturale del cristiano il quale ormai – secondo l’Apostolo – può sperare contro ogni speranza: speranza che non è conquista dell’uomo e virtù morale, ma dono di Dio e virtù teologale.

Commento apparso su Avvenire-Bologna7 sulla predica del Card. Caffarra del 4 ottobre 2008, giorno di S.Petronio, patrono di Bologna.

Professor Ivano Dionigi, direttore e animatore del Centro Studi «La permanenza del Classico» dell’Università di Bologna

«La Chiesa cosa fa, che cosa può-deve fare per la crescita della città?» A questa domanda, improntata a forte generosità e responsabilità pastorale, il Cardinale, in sintonia con l’enciclica «Spe salvi» di Benedetto XVI, risponde: «la Chiesa assicura all’uomo il diritto di sperare … E solo l’uomo capace di sperare è capace di costruire la città».

Risposta, questa, che oltre a confortare ogni uomo di buona volontà, interpella chi per mestiere e vocazione frequenta la classicità. Si è soliti ripetere che i Classici sono fondativi del nostro pensiero, ma dimentichiamo di aggiungere che essi sono anche antagonisti della nostra visione, in particolare di quella cristiana. (altro…)

Read Full Post »

« Newer Posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: