Feeds:
Articoli
Commenti

Riformisti

Un amico – qualificato e in buona fede – discutendo di matrimonio gay (lui pro, io contro), tra l’altro si riferiva alla omosessualità come di derivazione psicologica o genetica. Ripensandoci mi chiedo se anche lui non finirà per passare qualche brutto momento con la ottusa proposta legge sull’omofobia, visto che collegava l’omosessualità a fattori che possono essere intesi come patologici e non a libera e insindacabile scelta….

Marmelàdov

«Pietà di me? Perché aver pietà di me?!» urlò d’un tratto
Marmelàdov, alzandosi con un braccio proteso, in preda a una
vera e propria ispirazione, come se non avesse aspettato altra
occasione che quelle parole. «Perché aver pietà, tu dici? Sì!
Perché aver pietà di me?! Crocifiggermi bisogna, inchiodarmi
sulla croce, altro che aver pietà di me! Ma crocifiggimi,
giudice, crocifiggimi, e dopo avermi crocifisso abbi pietà di
me! E allora io stesso verrò da te per essere messo in croce,
poiché non di letizia ho sete, ma di lacrime e dolore!… Credi
tu, oste, che questo tuo mezzo litro mi si sia tramutato in
dolcezza? Dolore, dolore cercavo in fondo ad esso, lacrime e
dolore, e l’ho assaporato, l’ho avuto; ma avrà pietà di noi colui
che di tutti ha avuto pietà, e che tutti e tutto ha compreso: egli è
l’unico, egli è il giudice. Verrà in quel giorno e chiederà: ‹Dov’è
la figlia che s’immolò per la sua matrigna malvagia e tisica, per
i teneri figli d’altri? Dov’è la figlia che ebbe pietà del padre suo
terreno, ubriacone impenitente, anziché aver orrore della sua
bestialità?› E dirà: ‹Vieni! Io ti ho già perdonato una volta… Ti
ho perdonato una volta… E anche ora ti vengono perdonati i
tuoi molti peccati, perché molto hai amato…› E perdonerà la
mia Sònja, la perdonerà, so bene che la perdonerà… L’ho
sentito nel mio cuore poco fa, quand’ero da lei!… E tutti
giudicherà e perdonerà, i buoni e i cattivi, i saggi e i mansueti…
E quando avrà finito con tutti, allora apostroferà anche noi:
‹Uscite,› dirà, ‹voi pure! Uscite, ubriaconi, uscite voi, deboli,
uscite voi, viziosi!› E noi usciremo tutti, senza vergognarci, e
staremo dinanzi a lui. Ed egli ci apostroferà: ‹Porci siete! Con
l’aspetto degli animali e con il loro stampo; però venite anche
voi!› E obietteranno i saggi, obietteranno le persone ricche di
buon senso:
‹Signore! Perché accogli costoro?› Ed egli risponderà: ‹Perché
li accolgo, o saggi, perché li accolgo, o voi ricchi di buon
senso? Perché non uno di loro se ne è mai creduto degno…› E
ci tenderà le sue mani, e noi vi accosteremo le labbra, e
piangeremo… e capiremo tutto! Allora capiremo tutto! Tutti
capiranno… anche Katerìna Ivànovna… anche lei capirà…
Signore, venga il regno tuo!»

http://www.aiutamici.com/ftp/eBook/ebook/Fedor%20Dostoevskij%20-%20Delitto%20e%20castigo.pdf

Pius XII, Richie, Potsie, and the Fonz: Happy Days 2.0 | Catholic Lane.

“A day will come when the civilized world will deny its God, when the Church will doubt as Peter doubted. She will be tempted to believe that man has become God. In our churches, Christians will search in vain for the red lamp where God awaits them. Like Mary Magdalene, weeping before the empty tomb, they will ask, ‘Where have they taken him?’ “ -Pope Pius XII
“A day will come when the civilized world will deny its God, when the Church will doubt as Peter doubted. She will be tempted to believe that man has become God. In our churches, Christians will search in vain for the red lamp where God awaits them. Like Mary Magdalene, weeping before the empty tomb, they will ask, ‘Where have they taken him?’ “ -Pope Pius XII – See more at: http://catholiclane.com/pius-xii-richie-potsie-and-the-fonz-happy-days-2-0/#sthash.mpAtRAnB.Vf1BXBZk.dpuf

Antoine

a flor

SECONDO BANCO La fine della secolarizzazione – VinoNuovo.it.

Come un tema sulla fede non solo possa essere proposto in una scuola pubblica, ma anche venire scelto dalla metà degli studenti….

“La secolarizzazione è davvero finita. La tendenza culturale di massa a relegare la questione della ricerca di senso e di religiosità nell’ambito delle cose insignificanti è davvero terminata” – “Ma c’è una versione più morbida della secolarizzazione, una tendenza culturale a relegare la questione della ricerca di senso e di religiosità nell’ambito del privato, senza possibilità di ricadute sociali e pubbliche. Qui la fede sarebbe sensata, se resta confinata nella dimensione privata, mentre la religione sarebbe assurda, perché espressione sociale della stessa. Anche su questo però, la scelta dei miei studenti denuncia che la divisione tra pubblico e privato, si sta esaurendo davvero”
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: